Colle dei Cuori (S.Giuseppe)

Oggi, come a volte accade in estate, uscita di un’ora in bici in pausa pranzo. Uno dei miei giri preferiti è quello che comprende l’ascesa al colle S.Giuseppe dal versante di Mompiano. Quella salita sotto casa che, come già detto, mi ha fatto nascere la passione per la bicicletta. Ciò che mi piace di questo giro attraverso Costalunga e Mompiano è che mi consente di fare una ventina di chilometri fuori dal traffico automobilistico, senza uscire dalla città. Inoltre Mompiano è il luogo dove ho vissuto per trent’anni. Per me pedalare nelle stradine che  ero solito percorrere da bambino, sulla mia fantastica bici cross con il sellone lungo (e chi negli anni’80 non ne aveva una?!?), ha sempre un fascino particolare, a volte anche un po’ melanconico, ma sempre piacevolissimo. PercorreWP_20160722_13_26_40_Pro le vie e rivedere le fontanelle ancora là, al loro posto, come allora. Già perché da piccoli, nelle torride estati, sotto l’incessante frinire di cicale, il ‘giro delle fontanelle’ era immancabile e imprescindibile!

Dopo avere percorso la strada della valle di Mompiano, compreso lo sterrato che riporta al villaggio Montini (d’altro canto Cicloturista sono), passo a fianco della vecchia parrocchia, la chiesa di S.Antonino dove mi sono sposato. Nel voltare a destra per iniziare la salita del S.GiuseppWP_20160722_13_25_45_Proe noto, dipinti di bianco sull’asfalto una serie di quattro cuori. Che piacevole sorpresa, penso che probabilmente nel fine settimana, appena trascorso, qualcuno si è sposato ed ha deciso di fare un omaggio alla sua amata fuori dalla chiesa. Proseguo nella salita e poco dopo intravedo un’altra serie di quattro cuori giusto su un bivio prima del ‘tornantone’ a 360°. Qui gatta ci cova!

Vuoi vedere che, non solo si sono sposati a S.Antonino, ma sono anche andati a festeggiare al ristorante del Castello Malvezzi, tra i più famosi di Brescia, sia per la cucina sia per lo splendido parco e panorama?

Continuo nella salita e trovo numerose altre serie di quattro cuori intervallate da cuori solitari dipinti sull’asfalto. Il tutto fino proprio alla sommità del colle dove è ubicato il ristornate. Io penso a mia moglie, al giorno del nostro matrimonio, ad Alice e Matteo che sono nati dal nostro amore e  questo mi rende ancor più piacevole l’ascesa alla mia salita di casa.

S.Giuseppe da oggi ribattezzato Colle dei cuori anche stavolta hai saputo stupirmi!

 

Un pensiero riguardo “Colle dei Cuori (S.Giuseppe)

I commenti sono chiusi.